Ritrovato strano fossile vecchio 300 milioni di anni

Russia – Incredibile ritrovamento di quello che sembra essere un fossile a forma di  vite con un’età stimata di circa 300 milioni di anni. Questo ritrovamento, se confermato, dovrebbe cambiare semplicemente il concetto di sviluppo storico a cui eravamo abituati, per non parlare della prova di una possibile esistenza sulla Terra di antiche civiltà avanzate molti anni prima di quanto abbiamo sempre saputo. La storia è sempre stata sbagliata? Avremo bisogno, un giorno, di riscrivere la nostra storia suffragata da prove e non dalle solite teorie?

vis1

Il fossile a forma di vite, con una dimensione di circa 2 cm di lunghezza,è stato scoperto in uno scavo il 7 ottobre 1996 da un gruppo di ricerca denominato Gruppo Kosmopoisk. La spedizione fu organizzata con lo scopo di cercare frammenti di un meteorite che cadde nella regione di Kaluga, in Russia. La scoperta, dopo essere stata sottoposta ad analisi da diversi paleontologi, è stata giudicata risalente all’età della pietra e cioè vecchia di  300-320,000,000 anni. Come spiegato in un articolo apparso sulla rivista russa Ogonek, i detriti della roccia sono stati analizzati mediante raggi X, con l’evidente sorpresa alla scoperta che all’interno della stessa c’era una vite.

vis2

Questo oggetto “OOPArt” (senza tempo) scoperto in Russia è un’altra delle molte scoperte che, grazie alla scienza, ci fanno pensare che altre civiltà avanzate come la nostra e con un livello tecnologico simile al nostro (o molto più tecnologicamente avanzate) possano essere esistite in un lontano passato.