La sonda SOHO filma enorme UFO vicino al sole

Negli ultimi mesi abbiamo assistito a decine di avvistamenti di misteriosi oggetti filmati in prossimità del nostro sole. Questo incredibili immagini mostrano un oggetto che è stato catturato dalla sonda Soho e mostra chiaramente una figura discoidale posta sul lato del sole. L’oggetto si vede molto bene e grazie all’ottima definizione possiamo notare addirittura delle scanalature lungo tutto il perimetro esterno del presunto disco. Si può inoltre vedere anche quella che sembra una sorta di placca agganciata alla struttura che ricorda i presunti UFO registrati dalla STS 75, il famoso e già citato (sul nostro magazine) Theter Incident.

ufo-sun23

Dall’analisi del video, apparso sul canale dell’ADG UK, viene scartata l’ipotesi che si possa trattare di polvere cosmica dato che il lato destro dell’oggetto sembra riflettere i raggi del sole cosa che nessun pulviscolo spaziale riesce a fare. La definizione è tale da permettere un’analisi molto dettagliata e sinceramente non riusciamo a dare alcuna spiegazione del fenomeno che è stato registrato il 20 giugno 2013. Immagini spettacolari, guardate voi stessi:

Ecco le immagini dello storico Theter Incident per un eventuale paragone:

http://www.youtube.com/watch?v=WG_RJpOdLQs\

Il Solar and Heliospheric Observatory (spesso abbreviato in SOHO) è un telescopio spaziale lanciato alla fine del 1995 per studiare il Sole. È un progetto congiunto dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e della NASA. SOHO studia contemporaneamente molti aspetti del Sole, dalla struttura e dalla dinamica del suo interno fino al vento solare. Una grande attenzione è stata poi riservata al tentativo di risolvere il più grande problema della fisica solare, che riguarda la temperatura della corona, lo strato più esterno dell’atmosfera. Questa ha infatti una temperatura di oltre 1 milione di kelvin, contro i meno di 6000 della superficie sottostante. Per ora, una soluzione convincente non è stata ancora trovata, ma SOHO ha identificato alcuni canali magnetici di trasmissione dell’energia da zone appena al di sotto della superficie fino appunto alla corona.