Mike Gravel: La Casa Bianca nasconde prove sugli Ufo

Washington – L’ex senatore Mike Gravel (foto a sinistra), afferma che la Casa Bianca ha contribuito a nascondere al pubblico la verità “sull’influenza extraterrestre che sta studiando il nostro pianeta”. Gravel è uno dei sei  Ex rappresentanti del congresso degli Stati Uniti che sono stati pagati la bellezza di 20 mila dollari dall’Paradigm Research Group (PRG) per partecipare al Citizen Hearing on Disclosure che si sta tenendo questa settimana  a Washington, dove testimone dopo testimone verranno presentati resoconti di prima mano su avvistamenti UFO e visite Extraterrestri. Gravel dichiara che le testimonianze più importanti riguardo gli incontri avuti con alieni provengono da ex ufficiali militari, come ad esempio l’ex capitano dell’Air Force Robert Salas (foto sotto), che ha testimoniato riguardo episodi dove degli UFO sono stati in grado di disattivare temporaneamente delle armi nucleari.

“La pistola fumante di tutta la questione, è che quando hanno visto librarsi navi spaziali nel Wyoming e South Dakota sopra i silos dei missili ICBM (per l’esattezza 16 testate) questi divennero non operativi”.

Gravel dichiara inoltre che sono stati i media ad aiutare quello che oggi viene chiamato ‘un governo di cover-up’, non prendendo mai sul serio la questione UFO. “Quello che stiamo vedendo, da parte dei media e anche dal governo, è un tentativo di emarginare e ridicolizzare persone che hanno una specifica conoscenza”. Alla domanda riguardante il compenso percepito per la sua partecipazione all’udienza, Gravel smorza i toni dicendo che tutto questo non ha influenzato la sua decisione di testimoniare al Citizen Hearing on Disclosure.  “Questa è un’opportunità che ho preso per concentrami sul problema per un’intera settimana e la preparazione che ho prodotto è solo per il mio arricchimento, questo è molto importante”, dice Gravel.

Nulla di nuovo all’orizzonte. Governi e forze militari che attuano il cover-up nel migliore dei modi seguiti a ruota dai media. Ci voleva un ex senatore e 20 mila dollari per farci aprire gli occhi. Scherzi a parte un’ottima testimonianza avuta da una persona che è stata e continua ad essere presente negli ingranaggi governativi degli Stati Uniti. Sotto trovate la testimonianza di Gravel:

  • Paradigm Research Group
  • Missili ICBM
  • Cpt. Robert Salas
Paradigm Research Group è stato fondato nel luglio del 1996 da Stephen Bassett , un attivista politico e consulente, per sostenere in tutti i modi possibili e per porre fine a un governo che ha imposto l’embargo sulla verità dei fatti che circondano una presenza extraterrestre e che coinvolge la razza umana – Disclosure. Inoltre, PRG fornirebbe rappresentanza di ricercatori e attivisti politici di tutto il mondo nel campo dei fenomeni extraterrestri e relativa ricerca/ attivismo.
Un missile balistico intercontinentale (comunemente detto ICBM, acronimo dell’espressione inglese Intercontinental Ballistic Missile) è un missile per il trasporto a lungo raggio di ordigni nucleari che, utilizzando una traiettoria balistica, raggiunge altezze significative, inclusa una parte di volo sub-orbitale e traiettorie parzialmente orbitali. Un ICBM si distingue da altri missili balistici come gli IRBM o gli SRBM per la gittata sensibilmente maggiore (superiore a 5.500 km), che è spesso limitata da accordi politici e di controllo delle armi.
L’ex Capitano Salas si è laureato presso l’Accademia Aeronautica e ha trascorso sette anni in servizio attivo (1964-1971).Inoltre ha ricoperto incarichi presso Martin Marietta e Rockwell trascorrendo 21 anni presso la FAA.Nella Air Force, era un controllore del traffico aereo.Egli testimonia di un incidente UFO, la mattina del 16 marzo 1967 in cui 16 missili nucleari divennero contemporaneamente non operativi in due diverse strutture di lancio subito dopo che le guardie avvistarono un UFO in bilico sopra di loro.