Misterioso dispositivo wireless trovato in un film del 1938

In questo bizzarro filmato datato 1938 in bianco e nero, viene mostrata una giovane e allegra donna vestita con un elegante abito tipico degli anni ’30 mentre parla attraverso quello che sembra un ricevitore wireless di qualche tipo, mentre cammina con altre persone anch’esse vestite con abiti tipici della stessa epoca. La ragazza sembra stia chiacchierando animatamente attraverso un dispositivo misterioso tenuto vicino al proprio orecchio, abbassandolo successivamente al passaggio davanti alla camera da presa. Come lei porta il braccio verso il basso si può notare come l’oggetto abbia la stessa dimensione e forma di un telefono cellulare moderno. Nei giorni scorsi il Dailymail (sito di informazione UK) afferma che un utente Youtube con il nickname di  ‘planetcheck’ si è fatto avanti, sostenendo di aver risolto il mistero.

Egli afferma: “La signora che vedete è la mia grande nonna Gertrude Jones. Aveva 17 anni. Le ho chiesto questo video e lei lo ricorda chiaramente.” Continua dicendo che la Dupont (il nome della fabbrica dove è stato girato il video) aveva una sezione di comunicazione telefonica all’interno, dove sono stati sperimentati modelli di telefono senza fili. Lo stesso telefono senza fili, che la donna tiene nella sua mano destra, mentre cammina.

La spiegazione di ‘planetheck’ risulta comunque abbastanza discutibile. Dalle immagini l’oggetto misterioso sembrerebbe essere verosimilmente una sorta di ricetrasmettitore a radiofrequenza. Tali dispositivi infatti sono stati inventati a partire dal 1920. La tecnologia cellulare risulta disponibile (solo per uso militare) a partire dagli anni ’40 e ovviamente non era così avanzata come quella dei giorni nostri. Ripetitori cellulari all’epoca non erano stati ancora inventati, con la conseguenza che il presunto dispositivo cellulare usato dalla donna avrebbe avuto un limitatissimo copertura, di circa un isolato cittadino. La donna in ogni caso non è certamente un viaggiatrice del tempo.

Rimanendo in tema di viaggi temporali, un vero mistero è la scoperta nel 2008 di un orologio svizzero vecchio di almeno 100 anni, all’interno di un’antica tomba di una dinastia Ming a Shangsi, nel sud della Cina. Piccolo particolare è che la tomba è stata chiusa più di 400 anni fa.  Gli archeologi hanno dichiarato: “Abbiamo cercato di rimuovere il terreno avvolto intorno alla bara, improvvisamente un pezzo di roccia è caduto fuori. Abbiamo preso l’oggetto e abbiamo scoperto che era un orologio ad anello fermo alle 10:06.

Un vecchio orologio svizzero fatto 100 anni fa in una tomba sigillata da 400-anni. E ‘possibile che l’orologio apparteneva a qualche tombarolo o forse l’orologio apparteneva ad un viaggiatore del tempo? Ad oggi il mistero rimane.

Un’altra strana fotografia: Riapertura del ponte di South Fork dopo l’alluvione del novembre 1940, avvenuta nel 1941, a South Fork Bridge, Gold Bridge, BC Canada.

L’immagine mostra un uomo che sembra essere molto, ma molto fuori luogo: indossa occhiali da sole moderni e tra le mani, una fotocamera. Oggetti a dir poco incredibili per gli anni ’40, occhiali da sole di quel modello e macchine fotografiche di quelle dimensioni. In secondo luogo, notate il secondo uomo nella fotografia. Sembra possedere una macchina fotografica con un teleobiettivo, accessorio che è stato prodotto a partire  dagli anni ’50.

Da quel che abbiamo potuto osservare sia nel video che nelle foto, ci sono molto incongruenze tra la data in cui vengono immortalati e quella ufficialmente conosciuta dalla storia. A voi l’ardua sentenza.