Paesi Bassi: UFO fotografato sul castello Muiderslot

Letteralmente più veloce di quanto l’occhio possa vedere, un presunto UFO è stato accidentalmente fotografato sopra il Castello Muiderslot nei Paesi Bassi. Il 25 maggio, Corinne Federer e sua madre erano in  visita al suddetto castello medievale costruito nel 1285 nei pressi di Amsterdam. Federer, una manager per la nota azienda Adidas ad Amsterdam e un’appassionata di fotografia, stava facendo delle riprese in High Dynamic Range, o HDR, al castello.

“Al fine di creare immagini in HDR, si prendono tre o più esposizioni (questo è successo dopo cinque)  per poi spararle tutte allo stesso tempo, poi si sovrappongono le immagini creando lo spettro della luce, cosa che i vostri occhi non possono catturare mentre la fotocamera si” a dichiarato Federer, 43 anni, in un’intervista esclusiva rilasciata al The Huffington Post. Una volta recensite alcune delle immagini catturate, Federer fu sorpresa di vedere che in una progressione di cinque immagine appariva qualcosa di molto insolito.  Continua dicendo: “Era un oggetto di forma tubolare che aveva una pinna a forma di ‘S’. Se fosse stato qualche tipo di missile, avrebbe avuto più pinne e nella stessa direzione. Non abbiamo sentito niente, era completamente tranquillo la fuori . Quando poi ho sfogliato le cornici, ho preso uno spavento”.

Incuriosito dall’accaduto l’Huffington Post ha chiesto la mano di Ben Hansen , un ex agente speciale dell’FBI, che ha utilizzato le sue capacità investigative per analizzare migliaia di video e fotografie di presunti eventi paranormali in tutto il mondo. “Dopo aver esaminato i file raw, non c’è alcuna indicazione evidente che le foto siano state manipolate con software di post editing. L’aspetto dell’oggetto è internamente coerente con il resto della foto. Ad esempio, osservate l’area più scura della parte inferiore dell’oggetto rispetto alle nubi. Avere il sole nel fotogramma è utile perché indica dove dovrebbero apparire le ombre. Questo è un ulteriore supporto che l’oggetto è stato fotografato ‘in-camera’ e non  aggiunto in un secondo momento. Queste le parole di Ben Hansen in una mail inviata all’HuffPost.

Ma c’è un altro dettaglio a rendere questo caso ancora più interessante. Mentre Hansen stava studiando le immagini catturate da Federer, ha notato qualcosa di diverso nel cielo: “Ho trovato un altro oggetto. Alla destra del sole un oggetto a forma di disco sottile che sembra non avere sporgenze. Hmmm.”

Federer non è sicura di quello che effettivamente, quel giorno, è stato fotografato sul Castello Muiderslot, dando una sua personale interpretazione:

“Quando guardo la stupefacente fotografia che ho catturato nel cielo notturno con lunghe esposizioni, posso vedere quante stelle ci sono in giro e non penso in alcun modo che siamo soli. Quindi non trovo irragionevole credere che ci sia un altro pianeta abitabile da qualche parte. Forse sono più avanzati di noi e sono venuti a vedere cosa sta succedendo qui”.

Il Muiderslot è un castello medievale nei Paesi Bassi, situato alla foce del fiume Vecht, circa 15 chilometri a sud-est di Amsterdam, dove il Vecht sfocia in quello che un tempo era il golfo di Zuiderzee. È uno dei più famosi castelli dei Paesi Bassi ed è stato set cinematografico per molti spettacoli televisivi ambientati nel Medioevo.La storia di Muiderslot (Castello di Muiden, dove Muiden significa foce del fiume) comincia con il conte Floris V d’Olanda, che nel 1280 costruì un castello di pietra alla foce del fiume, in una regione che prima faceva parte del vescovato di Utrecht. Il fiume Vecht era la rotta commerciale per la città di Utrecht, una dei più importanti centri commerciali di quel periodo. Il castello fu usato per imporre una tassa ai commercianti. È un castello relativamente piccolo, misura 32×35 metri, con mura di mattoni che superano i 150 centimetri di spessore. Il castello era circondato da un ampio fossato.