Ripresa strana nuvola incandescente

Un video molto interessante pubblicato su YouTube sta letteralmente facendo il giro del mondo. Esso mostra una nuvola con uno strano ed intenso bagliore al suo interno mentre cambia rapidamente forma. Alcuni hanno subito ipotizzato che il fenomeno è dovuto al programma governativo HAARP, altri invece hanno suggerito che la causa è data da alcuni cristalli di ghiaccio, mentre altri credono che la colpa sia da attribuirsi agli UFO. Ecco il filmato:

Negli ultimi tempi HAARP è stato spesso accusato di anomalie atmosferiche e di calamità naturali. Si tratta di un progetto finanziato congiuntamente atto a studiare la ionosfera ed è finanziato dalla US Air Force, US Navy, l’Università dell’Alaska e dall’Advanced Research Projects Agency (DARPA). l’obiettivo del programma è quello di identificare nuove tecnologie per le comunicazioni radio e di sorveglianza. Tra le altre cose, HAARP è stato anche accusato di provare terremoti e, come se non bastasse, alla modifica del clima e il controllo mentale sulle popolazioni mondiali.

L’ Alaska Dispatch (noto sito d’informazione) si dice scettico riguardo le affermazioni che vedono Haarp causa di strani fenomeni, incoraggiando il progetto a fare di più per dissipare questo tipo di voci. Scrivono: “Ciò che rende HAARP suscettibile alla critica di cospirazione è semplice: la struttura non apre i battenti allo stesso modo di altre strutture di ricerca gestite con fondi federali in tutto il paese e non fa grandi sforzi per spiegare l’importanza della sua ricerca al grande pubblico”. Secondo il The Telegraph (altro noto sito d’informaizone) , la spiegazione più probabile è che il fenomeno della “nuvola danzante” sia dovuto alla rifrazione della luce attraverso cristalli di ghiaccio. Spiegano: “Questi cristalli agiscono come prismi e piegano la luce che passa attraverso di loro, spesso inducendo un “parelio” o più comunemente conosciuti come “cani solari”.

  • Parelio
  • Haarp
Il parelio (comunemente noto anche come “cani solari”) è un fenomeno ottico atmosferico dovuto alla rifrazione della luce solare da parte dei piccoli cristalli di ghiaccio sospesi nell’atmosfera e che solitamente costituiscono i cirri.I pareli appaiono tipicamente come macchie luminose e colorate nel cielo, a circa 22° o più sulla sinistra e/o destra del Sole.I cristalli di ghiaccio responsabili di questo fenomeno sono di forma esagonale e spessi da 0,5 mm ad 1 mm. Questi cristalli, fungendo da prismi, rifrangono la luce del sole in molte direzioni, ma con un minimo angolo di deviazione di circa 158°, che causa la formazione di pareli a circa 22° gradi dal Sole. La rifrazione dipende dalla lunghezza d’onda, così i pareli hanno la parte interna rossa ed altri colori nelle parti più esterne, smorzati dalla reciproca sovrapposizione. Anche l’altezza del Sole è importante: i pareli si allontanano da esso al crescere della sua altezza.
La High Frequency Active Auroral Research Program (conosciuta anche con l’acronimo di HAARP) è un’installazione civile e militare statunitense situata in Alaska (nei pressi di Gakona, a ovest del Parco Nazionale Wrangell-Santo Elias, in una base della United States Air Force.Gli scopi dell’installazione sono la ricerca scientifica sugli strati alti dell’atmosfera e della ionosfera e la ricerca sulle comunicazioni radio per uso militare.’impianto HAARP è costituito da un trasmettitore capace di trasmettere onde elettromagnetiche sulle onde corte da 2,8 a 10 MHz con una potenza di 960 kW. La potenza irradiata efficace (ERP) è di 84 dBW (corrispondendo a 500 MW), questo vale però solo per la frequenza di 10 MHz. Due frequenze spesso usate sono 3,39 e 6,99 MHz.’impianto HAARP è in grado di inviare onde radio nella ionosfera. Le onde, colpendo la ionosfera, la riscaldano causando delle leggere perturbazioni, simili a quelle provocate dalla radiazione solare, ma notevolmente più deboli. Lo scopo è quello di studiare in che modo queste perturbazioni influiscono sulle comunicazioni a breve e a lunga distanza